Mrt_stele_punica_dal_tofet_di_sulky_vi-v_sec_a.c.

Urne cinerarie arcaiche a Sulcis: Rivista di Studi Fenici, 16pp. La scia di porpora 1, Genova Atti del V Convegno di studio Sassari, dicembreSassaripp. La necropoli di Monte Sirai: AA. Il commercio e l'industria: S. Moscati ed. La ceramica: S. Le navi e la navigazione: S. L'esercito e la marina da guerra: S. Tracce di coltura della vite nella Sardegna fenicia: AA. La scia di porpora 2, Cagliari I Fenici. Navigazione e commerci: Dialogo, 1pp. Straordinario ma falso: Archeo, 50pp.

La cultura materiale e l'epigrafia: AA. L'archeologo negli istituti di ricerca: il C. Seminario per l'elaborazione di una proposta di ordine professionale per gli archeologi Roma, febbraioRomapp.

In collaborazione con Marras, L. Nuove stele sulcitane: Quaderni della Soprintendenza Archeologica per le Province di Cagliari e Oristano, 6pp. Riti funerari fenici e punici nel Sulcis: AA. Il nuovo museo di Padria: Archeo, 63p. Monte Sirai: genesi di un insediamento: AA.

Tra la Sardegna e il Belgio: Archeo, 65p. Le antiche rotte. Le tecniche di navigazione. Area del Cronicario Campagne di scavo : I recipienti chiusi d'uso domestico e commerciale: Rivista di Studi Fenici, 18pp. Introduzione al Catalogo. Catalogo: AA. L'oro dei Fenici, Romapp. Aspetti precoloniali della colonizzazione fenicia in Occidente: Rivista di Studi Fenici, 18pp. Acquaro, E. La ceramica fenicia tra Oriente e Occidente: AA.

Nell'acropoli di Monte Sirai: Archeo, 72p. In margine ad una olla stamnoide da Tharros: Rivista di Studi Fenici, 19pp.

CARLO ALBERTO ARCHEOLOGO IN SARDEGNA

La ceramica vascolare: AA.Si tratta di un santuario a cielo aperto, il quale si sviluppa su un bancone in trachite per la deposizione di urne cinerarie ospitate nelle fenditure rocciose. Da non perdere il Museo Archeologico Ferruccio Barreca, il quale conserva diversi reperti dei luoghi appena descritti. Carlotta Piras Archeologa. Necessary cookies are absolutely essential for the website to function properly.

This category only includes cookies that ensures basic functionalities and security features of the website. These cookies do not store any personal information. Any cookies that may not be particularly necessary for the website to function and is used specifically to collect user personal data via analytics, ads, other embedded contents are termed as non-necessary cookies.

It is mandatory to procure user consent prior to running these cookies on your website. Skip to content. Carlotta Piras. Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetto Rifiuto Leggi. Chiudi Privacy Overview This website uses cookies to improve your experience while you navigate through the website.

Out of these cookies, the cookies that are categorized as necessary are stored on your browser as they are essential for the working of basic functionalities of the website.

We also use third-party cookies that help us analyze and understand how you use this website. These cookies will be stored in your browser only with your consent. You also have the option to opt-out of these cookies.

But opting out of some of these cookies may have an effect on your browsing experience. Necessario Sempre attivato. Non necessario Non necessario.Periodo Fenicio Punico a.

Informazioni e itinerari su dove andare, cosa vedere, dove mangiare, dove dormire sul Portale Sardo delle Vacanze e dell'Informazione. Descrizione: Sulky sorgeva nel luogo dell'odierna Sant'Antioco, nella parte nord-est dell'omonima isola sulcitana. Nella necropoli prevalgono le tombe a camera ipogea, caratteristiche del periodo punico, anche se non mancano sepolture a "enkytrismos", ossia all'interno di anfore, riservate esclusivamente ai bambini, e alcuni rari esempi di tombe a fossa con copertura a lastre di tufo.

Sant'Antioco, necropoli punica. Descrizione: Nella necropoli prevalgono le tombe a camera ipogea, caratteristiche del periodo punico, anche se non mancano sepolture a "enkytrismos", ossia all'interno di anfore, riservate esclusivamente ai bambini, e alcuni rari esempi di tombe a fossa con copertura a lastre di tufo. Grazie ad essi, il mondo nuragico entra in contatto diretto con il modello urbano da tempo affermatosi nel bacino del Mediterraneo.

La presenza cartaginese fu rafforzata anche dalla fondazione di nuovi centri urbani, tra i quali spiccano Neapolis Guspini e Cornus Cuglieri. Particolarmente intenso si fece in questa fase lo sfruttamento agricolo, finalizzato in particolare alla produzione cerealicola. Il passaggio della Sardegna dalla sfera di controllo cartaginese a quella romana fu una conseguenza della prima guerra punica Nel a.

Nella necropoli prevalgono le tombe a camera ipogea, caratteristiche del periodo punico, anche se non mancano sepolture a "enkytrismos" e a fossa con copertura a lastre di tufo.

Carbonia, Monte Sirai. L'insediamento subcostiero si trova in una regione ricca di risorse minerarie e a diretto contatto con numerosi insediamenti nuragici. Sull'acropoli sono state indagate alcune abitazioni, tra cui la "casa del lucernario di Talco", che restituiscono l'immagine di un florido centro che si consolida tra VII e VI secolo a. Carbonia, fortificazioni fenicie di nuraghe Sirai. Il nuraghe e l'annesso villaggio sono circondati da una struttura fortificata costruita probabilmente nell'ultimo quarto del VII secolo a.

Periodo Fenicio-Punico. Il periodo fenicio-punico comprende una prima fase storica IX sec. Per sostenerle, essi fondarono numerose colonie sulle coste del Mediterraneo, comprese quelle sarde. L'arrivo dei Fenici in Sardegna sembra essere stato un fenomeno pacifico.

L'esito finale di questo scontro fu il passaggio della Sardegna sotto il controllo di Cartagine. Con l'arrivo dei Fenici in Sardegna, il mondo nuragico entra in contatto diretto con il modello urbano da tempo affermatosi nel bacino del Mediterraneo.

I dati archeologici attestano contatti commerciali e culturali tra Sardi, Fenici e Greci in centri indigeni, come nel caso del nuraghe e relativo villaggio di Sant'Imbenia, nella baia di Porto Conte Alghero. A partire dal XII sec. Per quanto riguarda l'organizzazione urbana dei centri fenici, sappiamo che entro la cerchia muraria sorgevano le case, gli edifici pubblici, le botteghe e gli impianti artigianali, i templi, con l'acropoli su cui generalmente sorgeva un importante santuario.

Fuori dalle mura cittadine venivano ubicate la necropoli e il tofet, il luogo destinato alla sepoltura e secondo alcuni studiosi anche al sacrificio di bambini.

The danger of a single story - Chimamanda Ngozi Adichie

I primi segnali della presenza fenicia in Sardegna sono inquadrabili cronologicamente a partire dal XII sec. Con questo termine si intende fare riferimento alla creazione da parte dei Fenici di insediamenti classificati nella letteratura specialistica con il termine di "empori". Con la nascita dei primi centri urbani in senso proprio entriamo in una nuova fase della storia fenicia in Sardegna: la fase coloniale.Garbati Giuseppe.

In: Topoi. Nota introduttiva : tra Tiro e Cartagine. Le oscillazioni che contraddistinguono un simile legamesoprattutto se collocate sui piani indicati — ideologicoappuntoe diplomatico —, non deve sorprendere.

I testi riprendono lo schema classico di dedica diffuso nei tophet e nei luoghi di culto in genere dopo il vi sec. Bordreuil e A. Ferjaouial primo antenato citato nelle dediche Al tempo stessoe nonostante la sua forte proiezione occidentaleil tophet si presenta anche come un prodotto non certo svincolato dalla religione della Fenicia. KaratepeKAI La parolainoltreappare nella documentazione occidentale come esclusiva del tophet ; ad oggiinfattinon ricorre mai nelle epigrafi di dedica rinvenute in altri santuari Nelle iscrizioni dei tophet.

In particolare la figura di Baal Hammonoggetto di culto in Oriente almeno dal ix sec. I, Rituale e contesto : memoria e innovazione nel tophet di Cartagine. Resta problematicodel resto.

Pars prima inscriptiones phoenices continens. Levi della Vida e M. Amadasi GuzzoIscrizioni puniche della TripolitaniaRoma Donner e W. Aliquot J. GatierJ. Aliquot e L. Nordiguian ed. Gatier .UniCA OpenJournals. Bartoloni P. Ben-Shlomo D. Cerasuolo O. Cintas P. Costa B. Delattre A. Deonna W. Djellid A. Atti del Convegno di studio, dicembreSassari,Roma. Ferron J. Giardino S. Gjerstad E. Hachuel E. Harden D.

Karegeorghis V. Hours-Miedan M. Kousoulis P. Kourou N.In Sardegna, dove non abbiamo testimonianze dirette in tal senso, altri registri informativi possono offrire alcuni spunti interessanti sulla possibile presenza di sacerdotesse. Nella T. Iconografie simili sono presenti nelle terrecotte figurate provenienti dalla grotta-santuario di Es Cuieram a Ibiza e, soprattutto, nel noto sarcofago marmoreo della necropoli dei Rabs di Cartagine. Il fatto che la defunta della T.

Le tombe degli adulti, come si segnalava sopra, si pre- sentano abbastanza omogenee per entrambi i sessi, tranne alcune rare eccezioni. Guirguis ed. Stai commentando usando il tuo account WordPress.

Stai commentando usando il tuo account Google. Stai commentando usando il tuo account Twitter. Stai commentando usando il tuo account Facebook. Notificami nuovi commenti via e-mail. Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail. Inserisci il tuo indirizzo e-mail per seguire questo blog e ricevere le notifiche per i nuovi articoli via e-mail. Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress. Immagini e testo tratti da: -R. Share this: Twitter Facebook. Mi piace: Mi piace Caricamento Rispondi Cancella risposta Scrivi qui il tuo commento Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:.

Nome obbligatorio. Sito web. Notificami nuovi commenti via e-mail Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail. Tag antropologia bambini Biblos biografie donne fonti guerre puniche Iconografia iscrizioni madri Monte Sirai necropoli nord-Africa piangenti sarcofago Sardegna stele Sulky.

Segui il blog via e-mail Inserisci il tuo indirizzo e-mail per seguire questo blog e ricevere le notifiche per i nuovi articoli via e-mail. Unisciti ad altri 11 follower. Punicae et Romanae. Crea il tuo sito web su WordPress. Pubblica su Annulla. Privacy e cookie: Questo sito utilizza cookie. Per ulteriori informazioni, anche sul controllo dei cookie, leggi qui: Informativa sui cookie.Posta un commento.

Le iscrizioni all'Associazione Honebu si ricevono tutti i giorni con mail a associazionehonebu gmail.

Piero Bartoloni

Cliccare sulla lezione per aprire il video You Tube. Conferenza: La Navigazione nella Preistoria. Conferenza: I Giganti di Mont'e Prama. Conferenza: Bronzetti Sardi Nuragici. Videoconferenza : I Nuraghi, nascita ed evoluzione.

Sant’Antioco, citta’ fenicio-punica di “Sulky”

Quotidiano Honebu di Storia e Archeologia. Every day a new article at the bottom of the 10 most visited and disclaimer for text and graphics. Translate - Traduzione - Select Language. Studi sul Tofet. Articolo di Piero Bartoloni. Consiglio Nazionale delle Ricerche. Istituto di Studi sul Mediterraneo Antico.

Rivista di Studi Fenici, fondata da Sabatino Moscati. In questo quadro, sono apparse recentemente due importanti opere che trattano il problema sotto di-versi aspetti. Tra queste, ben sono state prese in esame assieme a 68 recipienti aperti di copertura da Ilaria Montis,che ne ha pubblicato un quadro tipologico. La tesi di Dottorato si articola in ben 9 capitoli: il Cap.

Sempre alla stessa Sezione fanno capo i Cap. Nella Sezione II sono compresi i Capp.


thoughts on “Mrt_stele_punica_dal_tofet_di_sulky_vi-v_sec_a.c.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *